Documenti

  • 9 ottobre 2006

    Le ragioni del nuovo partito

    La relazione del Prof. Scoppola è stata da tutti apprezzata e riconosciuta come un contributo estremamente ricco. Un contributo che guarda al futuro cercando nel passato le ragioni di speranza, senza nascondersi gli ostacoli e le difficoltà. Vi è tra i tanti, nella relazione di Scoppola, un punto che salda i temi in discussione: la […]

  • 9 ottobre 2006

    Il profilo culturale e programmatico del Partito democratico

    La discussione del gruppo ha evidenziato una condivisione dell’impianto della relazione di Roberto Gualtieri. Esiste una diffusa consapevolezza che di fronte ai profondi mutamenti che hanno segnato il passaggio del nuovo secolo, gli strumenti tradizionali del riformismo risultano in gran parte inefficaci e le culture politiche che hanno segnato la storia del novecento sono chiamate […]

  • 6 ottobre 2006

    Il profilo culturale e programmatico del Partito democratico

    Autore: Roberto Gualtieri

    Ragionare sull’identità del Partito democratico significa individuare i compiti che deve affrontare, la funzione che è chiamato ad assolvere. La sfida entro cui collocare il nostro ragionamento è il rinnovamento della democrazia di fronte ai colossali mutamenti che si sono innescati a partire dagli anni settanta e che sono comunemente definiti con il concetto di […]

  • 6 ottobre 2006

    La forma organizzativa: un nuovo partito e un partito nuovo

    Autore: Salvatore Vassallo

    Dal perché al come. Il «come», la «forma», o almeno i tratti essenziali della fisionomia organiz-zativa del nuovo partito, discendono a mio avviso dal suo ubi consistam. Nel mio intervento sosterrò che ci sono in particolare tre linee guida a cui occorre ancorare il disegno organizzativo, nel solco di tre obiettivi che hanno animato sin […]

  • 6 ottobre 2006

    La forma organizzativa: un nuovo partito e un partito nuovo

    Autore: Salvatore Vassallo

    Dal perché al come. Il «come», la «forma», o almeno i tratti essenziali della fisionomia organiz-zativa del nuovo partito, discendono a mio avviso dal suo ubi consistam. Nel mio intervento sosterrò che ci sono in particolare tre linee guida a cui occorre ancorare il disegno organizzativo, nel solco di tre obiettivi che hanno animato sin […]

  • 6 ottobre 2006

    Le ragioni del partito democratico

    Autore: Pietro Scoppola

    Sono grato a Romano Prodi per avermi chiesto di aprire questo seminario. I. Nella sua lettera di invito Prodi indica chiaramente le ragioni che ispirano la proposta di dar vita a un partito democratico: caduti i motivi che in una lunga stagione storica hanno diviso le forze democratiche e riformatrici, occorre, in un sistema bipolare […]

  • 4 ottobre 2006

    Il documento condiviso per Orvieto

    L’Associazione per il Partito Democratico (APD), i Cittadini per l’Ulivo (CpU) e Libertà e Giustizia (LeG) si rivolgono a Romano Prodi e ai partecipanti del seminario dell’Ulivo di Orvieto del 6 e 7 ottobre con la seguente dichiarazione comune, al fine di dare un concreto contributo al processo costituente del futuro Partito Democratico (PD). La […]

  • 19 settembre 2006

    Da Orvieto il via al Partito democratico

    Autore: Romano Prodi

    Care amiche, cari amici, con questa lettera desidero invitarvi a partecipare al seminario sulla costruzione del Partito democratico, che si terrà ad Orvieto il 6-7 ottobre prossimi. L’incontro è promosso da me quale presidente dell’Ulivo, di intesa con i massimi dirigenti di Ds e Margherita, i soggetti che, insieme, hanno presentato le liste unitarie per […]

  • 22 maggio 2006

    Contributo per il Partito Democratico

    Autore: Marco Meyer

    Partito Democratico: anno zero. Con la costituzione dei gruppi unitari dell’Ulivo alla Camera ed al Senato il Partito Democratico è entrato nel vivo, ma il processo appena  avviato appare ancora molto fragile. In questo momento  è  ancora forte il rischio che prevalga una logica di potere (oligarchica e “spartitoria”) tra DS e Margherita con il […]

  • 17 maggio 2006

    Governo Prodi II: la lista dei ministri

    Sciolta la riserva.