2222
27 Gennaio 2010

Primarie: Parisi, Casini e Follini coerenti, Bersani no

Oggi Casini riprende l’attacco aperto ieri contro le primarie da Follini. Se ieri Follini era stato chiaro Casini e’ oggi chiarissimo 애니메이션 합법 다운로드. Le primarie, dice lui, “danno spazio ad una idea della politica, di tipo populista, plebiscitario, contro la quale combattero’ domani come faccio oggi e come ho fatto ieri” sph 다운로드. Parole non solo chiare, ma fondate su fatti con esse coerenti. Chi puo’ infatti dimenticare che e’ stata appunto questa la linea all’origine della riforma che Follini e Casini imposero a Berlusconi con l’approvazione del Porcellum e l’abbandono del maggioritario di collegio? Peccato che Bersani mentre difende con chiarezza la linea di alleanza con Casini non abbia il coraggio di altrettanta chiarezza nel riconoscerne quelle che sono le conseguenze e per molti esponenti della maggioranza addirittura il fine stesso dell’alleanza: la restaurazione di una democrazia fondata non sulla partecipazione dei cittadini ma sugli accordi tra i capipartito cmake. E’ per la difficolta’ di portare ad unita’ la scelta di allearsi con Casini e l’obiettivo di questa alleanza che Bersani e’ costretto oggi sull’Unita’ a rivendicare al Pd l’invenzione delle primarie, ma allo stesso tempo a precisare che “ci sono primarie e primarie” ribadendo che “e’ il collettivo degli organismi dirigenti che deve decidere quali debbano essere i modelli partecipativi da adottare” cioe’ se si debbano poi veramente fare Shindoriko Driver. E poi ci si meraviglia se, a trenta giorni, dall’inizio della campagna elettorale gli organismi dirigenti brancolano in questo polverone 아이팟 노래 다운로드! Bersani attende e auspica che la polvere finalmente si depositi? Sacrosanto! Sarebbe intanto gia’ qualcosa evitare che aumenti.