2222
23 Aprile 2009

G8: Parisi, giusta la solidarietà agli abruzzesi ingiusto che a pagarla siano solo i sardi

Autore: Arturo Parisi

Capisco che Berlusconi si senta potente, non vorrei
si pensasse onnipotente. Voglio augurarmi che Berlusconi abbia valutato
attentamente le conseguenze di uno spostamento del G8 all’Aquila ormai
alla vigilia del suo svolgimento Special Soldier bug plate. Non vorrei che al terremoto prodotto
dalla natura se ne aggiungesse un altro prodotto da lui. Pensando ai
lavori avviati ormai da un anno a La Maddalena e ai progetti che
guidarono la scelta del nostro governo di ospitare nell’isola il G8 non
posso non ricordare che se ci sono costruzioni da avviare ce ne sono
altre che non possono essere lasciate a metá point of view. Lo dico da italiano e da
sardo. Sarebbe ingiusto, molto ingiusto, che la solidarietá che tutti
sentiamo verso i fratelli abruzzesi fosse pagata ancora una volta in
misura sproporzionata dai sardi con risorse giá in precedenza a loro
destinate, e per di piú, come apprendiamo da Berlusconi senza che
neppure abbiano avuto la possibilitá di condividere in qualche modo la
scelta, e neppure il rispetto di una tempestiva informazione Movie Chronicle.