2222
29 Dicembre 2004

Parisi a Bersani, gli ulivisti si battano regione per regione a favore della lista unitaria

Se penso alla concorde decisione di prendere atto della nostra discordia che appena nove giorni fa sembrava aver messo una pietra tombale sul progetto dell’Ulivo non posso non cogliere nell’invito di Bersani a non rassegnarsi un motivo di speranza 파워 포인트 개체 다운로드. Come possiamo rispondere alla domanda di unità  che ci viene dalla gente con una resa alle nostre divisioni? Fino a quando nulla è deciso tutto è possibile 샬롬 바이블 다운로드. Quello che conta è che il messaggio che inviamo agli elettori dappertutto lo stesso: che l’Ulivo è vivo e si presenta in tutte le regioni del Paese guidato dallo stesso progetto riformatore 천로역정 더빙 다운로드. A differenza di altri dirigenti del suo partito e di altri partiti della federazione che affidano la scelta al livello nazionale Bersani rinvia a scelte da farsi regione per regione da parte degli organi regionali competenti 윈도우 비스타 다운로드. Ed io sono completamente d’accordo con lui. Ma questo importante riconoscimento della autonomia delle singole regioni ci farà  poca strada se quanti credono nell’Ulivo, a cominciare dai dirigenti di rilievo nazionale, non si spenderanno affinchè la scelta unitaria prevalga  nelle rispettive regioni 경찰서를 털어라 다운로드. Così come mi batterò con Bersani nella nostra Emilia son sicuro che altri si batteranno nelle altre regioni: dalla Lombardia alla Liguria, dalla Toscana al Lazio flver. Se l’impegno sarà forte e convergente il quadro risultante non potrà  che vedere prevalere il segno dell’Ulivo e il segno dell’unità Download bag free. Sappiamo che il momento di tirare le somme è vicino, ma fino ad allora continueremo a spiegare le nostre ragioni e a sperare.