2222
12 Settembre 2006

La pace è figlia dell’unità delle nazioni del mondo

Fonte: Apcom

Jebel Marun (Libano) – “Siano la politica, la diplomazia, la cooperazione a risolvere conflitti e tensioni. Non più le armi, o gli atti di terrorismo, con inaccettabili minacce e altrettanto intollerabili conseguenze per le popolazioni civili” mysql 한글 메뉴얼 다운로드. È l’auspicio espresso questa mattina dal ministro della Difesa Arturo Parisi, incontrando i militari italiani schierati nell’ambito della missione Unifil nel sud del Libano 아이리스 다운로드. “Fare del Libano uno Stato pacifico e sovrano significa creare solide fondamenta per una duratura pace in Medio Oriente”, ha sottolineato il ministro 동방 심비록 다운로드.

 “La pace è figlia dell’unità delle nazioni del mondo”, ha detto Parisi. “E la prova che le Nazioni Unite hanno dato di fronte alla crisi libanese è un augurio per un’azione internazionale sempre più forte e incisiva, perché sorretta da comuni valori di pace, solidarietà reciproca fiducia” wave sound body.

 Prima di giungere a Jebel Marun per salutare i militari italiani nella regione, Parisi ha incontrato a Beirut il ministro della Difesa locale, Elias Murr, e il premier Fouad Siniora 스틱봇 다운로드. Murr si è detto convinto del completamento del ritiro israeliano dal sud del Libano in una decina di giorni ed ha auspicato l’intero dispiegamento del contingente internazionale di Unifil nell’area in un mese 경위서 다운로드.