2222
10 Ottobre 2007

Finanziaria: difesa. Parisi: la situazione è a rischio ma allarme è stato raccolto

Speculazioni. Speculazioni strumentali. Non mi è mai piaciuto il gioco della parti. Chi
governa deve sempre rifuggire dalla propaganda. Se le cose non vanno bene deve avere il
coraggio di dire che non vanno bene. Se tuttavia vanno comunque meglio che nel passato
deve riconoscere che vanno meglio che nel passato. Dire che la Difesa è “sulla soglia di
una irreversibile inefficienza” significa appunto dire che se si supera questa soglia l’inefficienza
diventa irreversibile. Ma debbo dire che se su quella soglia siamo finiti questo è stato
per la dissennata politica del Ministro Tremonti contro ogni allarme del Ministro Martino.
E aggiungo che se su quella soglia ci siamo fermati è per l’azione di questo governo, contenuta,
limitata ma continua. Di questa azione si può rendere chiunque abbia l’onestà di leggere
nei documenti non solo gli aggettivi, ma anche i sostantivi, e soprattutto la pazienza
di leggere e comparare le tabelle di oggi con quelle di ieri e magari anche i grafici che
dei cambiamenti danno conto. Oggi mi son limitato a ripetere quello che ho detto in Consiglio
dei Ministri. La situazione è a rischio, ma l’allarme è stato raccolto.