2222
5 Novembre 2006

Aggressione Padova: Parisi telefona a Vanzan per solidarietà

Fonte: Ansa

ROMA – Il ministro della Difesa, Arturo Parisi, ha telefonato ad Enzo Vanzan, il padre del lagunare ucciso tre anni fa a Nassiriya per esprimergli ”tutta la sua solidarieta’ per l’incivile aggressione da lui subita, e la determinazione del governo a contrastare senza esitazione ogni forma di intolleranza”.

Ricordando come, dopo l’omaggio reso a tutti i caduti per la patria rappresentati nel Vittoriano dal Milite Ignoto, il suo primo gesto pubblico da ministro fu appunto quello di recarsi a Nassiriya per ”condividere col contingente la memoria di ognuno dei 35 militari e civili caduti in Iraq in nome dell’ Italia”, Parisi ha ”assicurato Vanzan che il sacrificio del suo ragazzo continuera’ ad essere per tutti gli italiani di monito e incoraggiamento”.

  Secondo il ministro ”Cosi’ come abbiamo continuato e continueremo ad ascoltare e riproporre il messaggio che continua a venirsi dai caduti di Porta San Paolo, da quelli di Cefalonia, da quella della corazzata ‘Roma’, da quelli di El Alamein che abbiamo riascoltato in occasione delle recenti celebrazioni, anche la lezione che i caduti in Iraq, e in tutte le missioni per la pace, ci affidano continuera’ ad essere riproposta agli italiani e in particolare alle nuove generazioni, perche’ chi dimentica il passato non ha diritto a un avvenire”.