23 Gennaio 2006

Regolamento Candidature

Argomento:

La Direzione Federale, preso atto del cambiamento della legge elettorale, alla quale la Margherita si è fermamente opposta ritenendola contraddittoria, inadeguata e incapace di garantire stabilità e governabilità, al fine di assicurare la massima trasparenza e la più ampia partecipazione e condivisione nel processo di formazione delle liste per le prossime elezioni politiche, dopo ampio e approfondito dibattito,

APPROVA

La seguente delibera di indirizzo, relativa ai criteri ed alle procedure per
la scelta dei candidati de La Margherita – Democrazia è Libertà, per le
elezioni della XV Legislatura del Senato della Repubblica e della Camera dei
Deputati.


1. Le liste dei candidati per il Senato della Repubblica e le candidature di Democrazia è Liberta – La Margherita nella lista unitaria de L’Ulivo per la Camera dei Deputati sono approvate dalla Direzione Federale.

Le candidature per la Camera dei Deputati verranno approvate, dopo aver espletato il necessario lavoro di coordinamento con gli organi dirigenti degli altri partiti che danno vita alla lista unitaria ed in raccordo con gli organi regionali.

Le Direzioni Regionali, tenendo conto delle indicazioni degli organi territoriali, avanzano proposte di candidature alla Direzione Federale.

2. Nell’obiettivo di partecipare alla prossima competizione politica con liste competitive e composte da donne e uomini autorevoli e competenti, radicati nel territorio e rappresentativi della società civile, la Direzione Federale si impegna a rispettare il principio dell’equilibrio della rappresentanza, con almeno il 30% di ciascun genere.

3. Non potranno essere candidati i parlamentari che hanno già svolto tre o più mandati consecutivi, ad eccezione dei componenti della Direzione Federale.

Non potranno essere candidati i parlamentari uscenti che alla data del 1 febbraio 2006 non abbiano già versato alla Tesoreria Nazionale di Democrazia é Libertà – La Margherita tutte le quote mensili obbligatorie di contribuzione, con decorrenza dal 1° dicembre 2001, relative all’indennità percepita, come deciso dagli organi della Margherita.

Non potranno inoltre essere candidati:
a) I presidenti di Regione;
b) Gli assessori e i consiglieri regionali eletti nel 2005;
c) I presidenti di Provincia, i Sindaci dei comuni con popolazione superiore
a 15000 abitanti.

La Direzione Federale potrà derogare alle indicazioni relative alla suddetta lettera b) esclusivamente per esigenze di completamento delle liste e, comunque, in casi eccezionali,particolarmente rilevanti per l’interesse del partito.

4. Al fine di favorire un più efficace esercizio delle diverse funzioni viene sancita l’incompatibilità tra mandato parlamentare e cariche di governo (ad esclusione dei Ministri).

5. All’atto dell’accettazione, i candidati per il Senato della Repubblica e per la Camera dei Deputati, dovranno, pena l’esclusione dalla lista, aver già sottoscritto il mandato irrevocabile in favore della Tesoreria Nazionale di Democrazia è Libertà – La Margherita, per il pagamento da parte dei parlamentari del contributo mensile al partito di € 1.000.00 (Euro mille/00) per tutta la durata della prossima legislatura.