16 Febbraio 2006

Margherita Express. Il Treno della Margherita

Argomento:

Il 28 febbraio partirà da Grosseto il “Viaggio nei Talenti e nelle Qualità italiane” a bordo del “Margherita Express”. Il treno della Margherita, con a bordo Francesco Rutelli e gli altri dirigenti e candidati della Margherita e dell’Ulivo, girerà la penisola fermandosi in ventisei tappe a nord e a sud del paese.


In questo viaggio vogliamo incontrare l’Italia che fa, che guarda al futuro con fiducia, che affronta le difficoltà investendo in innovazione, in qualità, in attenzione, mettendo a frutto i talenti, le competenze e l’inventiva di cui è ricca.


Ci aspettano sfide impegnative per riconquistare competitività, per rimettere ordine nei conti, per rafforzare la coesione sociale e la solidarietà, per ridare fiducia alle imprese e ai cittadini, per sostenere il Paese nel suo rilancio, ma sappiamo di poter contare su molte risorse e che ce la possiamo fare con l’impegno di tutti.


Le migliaia di imprese, piccole medie e grandi, che ogni giorno producono ricchezza ed opportunità di lavoro, le associazioni impegnate a migliorare le città in cui viviamo, le realtà del volontariato e della solidarietà operante, le centinaia di comuni grandi piccoli e piccolissimi, provincie e regioni, attente ai bisogni ed ai desideri dei propri cittadini, che si dedicano – tra mille difficoltà – a garantire servizi e opportunità, sono il patrimonio da investire per Riaprire il Futuro.


È un viaggio per l’Italia quello che abbiamo organizzato. Per raccontare le nostre proposte per la vita ed il futuro del paese. Per incontrare e conoscere quei talenti e quelle qualità che fanno dell’Italia un meraviglioso posto in cui vivere, perchè possano mostrarsi e farsi conoscere. Per raccogliere idee e progetti per fare dell’Italia un posto che assomigli ai migliori desideri di ognuno. Per finanziare un progetto di solidarietà con l’iniziativa I Talenti all’Asta” collegando quanto di eccellente si realizza con quanto di buono si può fare perchè tutti si possa guardare verso un futuro migliore.



Arrivederci sul treno!


Renzo Lusetti