Interventi

  • 4 giugno 2002

    Conflitto d’interessi: Segni stia tranquillo, l’Ulivo è determinato a contrastare disegno di Berlusconi

    “Mario Segni stia tranquillo. La determinazione a contrastare il disegno di Berlusconi di legittimare con una legge purchessia il suo conflitto di interessi è all’interno dell’Ulivo più ferma che mai. Non mi sembra che il rinvio, determinato dagli impegni elettorali, di una riunione per discutere in via preliminare della iniziativa referendaria finalizzata alla abrogazione di […]

  • 1 gennaio 2002

    Da Vallombrosa

    Son venuto a Vallombrosa per ascoltare la voce nuova di un partito nuovo, la voce di un partito che nasce , la voce di un partito che cresce. Esso è una ulteriore prova che la fedeltà  alle tradizioni politiche dei partiti di provenienza non impedisce di ritrovarsi uniti su progetti declinati al futuro. Questa è la convinzione […]

  • 13 giugno 2001

    Se il buongiorno si vede dal mattino

    L’ arroganza nei confronti del Parlamento,  l’indifferenza al funzionamento delle istituzione e il disprezzo della Costituzione  si annunciano come tratti caratterizzanti del nuovo governo. Il decreto approvato ieri dal primo consiglio dei ministri , provvedimento gia’ discutibile perche’ privo dei presupposti di necessita’ e urgenza, oltre che l’aumento del numero dei ministeri, prevede anche l’estensione ai […]

  • 3 maggio 2001

    La proposta di Parisi: coerenza politica e niente tagli ai servizi pubblici

    Autore: Bernardo Venturi
    Fonte: Il Domani di Bologna

    “Io sostengo un programma giusto. Quello di Berlusconi porterebbe alla catastrofe.” Non ha dubbi Arturo Parisi, leader dei Democratici e candidato per l’Ulivo nel collegio 12, il collegio che già fu di Romani Prodi e che nelle elezioni suppletive dellottobre 1999 fu teatro di un agguerrito scontro proprio fra Parisi e il suo attuale avversario, […]

  • 25 aprile 2001

    “Il pericolo non è Bossi, ma Berlusconi”

    Autore: Fabrizio Nicotra
    Fonte: Il Nuovo

    ROMA- “Il pericolo non è Bossi, ma senza dubbio Silvio Berlusconi”. “La Casa delle libertà non ha un programma, ma solo un insieme di slogan e, in caso di vittoria, potrebbe portare l’Italia fuori dall’Europa”. Così la pensa Arturo Parisi, che a tre settimane dal voto fa il punto sulla campagna elettorale e sferra un […]

  • 4 aprile 2000

    Parisi: “Per vincere ci vorrebbe lo slancio dell’Ulivo”

    Autore: Pietro Orsini
    Fonte: L'Eco di Bergamo

  • 3 ottobre 1999

    Il Centrosinistra. I Cattolici e la politica. L’Italia bipolare

    Autore: Gianfranco Brunelli
    Fonte: il Regno

    Prof. Parisi, con Prodi a Bruxelles, si ha l’impressione che i Democratici rimangono orfani. Lo siete? “Non direi. La scelta di Prodi alla guida della Commissione europea evidenzia un triplice riconoscimento: intanto alle qualità e alla competenza della persona, al ruolo di statista che egli ha assunto proprio a partire dall’esperienza del governo dell’Ulivo; in […]